ASSEMBLEA ORDINARIA 14 APRILE 2018

Relazione del Presidente Aldo Orlandi:

“Carissimi soci, ben ritrovati al nostro annuale appuntamento e grazie della vostra presenza, vado ad elencare le iniziative Galm dell’anno 2017.

8 MARZO

il Gruppo Donne del GALM ha condiviso il progetto “La coperta di Giulietta”, tappeto composto da circa 10.000 quadrati in lana da 40×40 cm realizzati a mano, l’intero ricavato dalla vendita dei componenti la coperta è stato devoluto alla Casa di Petra, una casa di accoglienza per mamme vittime di violenza e i loro bambini, inoltre le Donne del GALM si sono ritrovate in serata per una pizza;

1 APRILE

inaugurazione dello sportello GALM Polesine alla presenza delle autorità locali, del referente Zanellato e dei membri del consiglio direttivo GALM, ospite d’onore il maresciallo Giangrande, carabiniere rimasto tetraplegico per un attentato mentre svolgeva il suo servizio a Palazzo Chigi;

3 APRILE

in occasione della Giornata Nazionale della Persona con Lesione Midollare, la delegazione del GALM composta da P. Antonelli, R. Fortini, M. Marchesini e A. Orlandi e familiari, hanno partecipato alla visita del Quirinale, organizzata dalla FAIP, conclusasi con l’incontro del Presidente Mattarella. Alla cerimonia erano presenti oltre 200 persone in rappresentanza delle associazioni italiane;

7 APRILE

corso di formazione sul tema Diritto alla salute delle persone con disabilità, organizzato dal Direttore del Dipartimento di Riabilitazione dell’Ospedale di Negrar dr. Avesani, e fortemente sostenuto e condiviso dal GALM a seguito del precedente convegno del 3 dicembre 2015;

9 APRILE

tradizionale SS. Messa e pranzo per celebrare la Pasqua presso la sede del GALM;

21 APRILE

presso la nostra sede si è tenuto un incontro formativo per conoscere la recente legge sui nuovi LEA con relatore V. Falabella presidente FAIP e FISH;

30 APRILE

presso al Palazzo della Gran Guardia, 2° edizione di ‘Una voce per la ricerca’, concorso canoro, realizzato in collaborazione con Talent Eventi e volto a raccogliere fondi per finanziare la ricerca per la cura della lesione al midollo spinale.

6 MAGGIO

assemblea annuale del GALM con successive votazioni per il rinnovo delle cariche sociali: consiglio direttivo e collegio dei revisori dei conti per il futuro triennio.
I Fisioterapisti dell’Unità Spinale di Negrar hanno organizzato in estate alcune uscite terapeutiche per i pazienti ricoverati per la riabilitazione alle quale ha sempre partecipato il GALM con alcuni suoi rappresentanti e precisamente:

21 GIUGNO

a Fumane per provare il tiro con l’arco;

14 LUGLIO

a Ponton per provare l’handbike.

21 LUGLIO

al Parco Sigurtà di Valeggio sul Mincio

15 SETTEMBRE

a Ponti sul Mincio in visita all’allevamento di cani S. Nicolò, razze Labrador e Golden Retriever, con successiva dimostrazione dei cani d’utilità per l’aiuto alle persone con disabilità.
In occasione delle suddette uscite terapeutiche, sono sempre stati presenti almeno 3-4 soci Galm a sostegno di queste preziose iniziative.

22 SETTEMBRE
a conclusione delle uscite terapeutiche, si è organizzata la 2° gara di orienteering all’interno dei padiglioni dell’ Ospedale  di Negrar. A seguire aperitivo offerto dal GALM

1 OTTOBRE

il GALM ha partecipato con il suo gazebo alla festa del volontariato in Piazza Bra;

8 OTTOBRE

festeggiamenti per i 40 anni di attività del GALM presso la baita alpini di Colognola ai Colli. Al mattino è stata organizzata una tavola rotonda sul tema “Cura ed inclusione sociale delle persone con lesione midollare” con i relatori: dr. GP Pinna, R. Avesani, G. Fumagalli e V. Falabella. A seguire la presentazione del libro “Credevo di non farcela” del giornalista Danilo Castellarin per finire poi con un pranzo conviviale;

25 NOVEMBRE

a cura della Consulta delle Associazioni femminili, nella persona della presidente Gabriella Fermanti nonché socia e vicepresidente del GALM, inaugurazione in piazza Bra della panchina rossa a memoria delle donne vittime di violenza e per bandire futuri episodi di violenza. Questo progetto è stato promosso e poi realizzato in altri comuni della provincia di Verona;

3 DICEMBRE

in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, la Consulta Comunale della disabilità ha organizzato una tavola rotonda con rappresentanti dell’Usl, consiglieri comunali e le Associazioni veronesi, in tale ambito il GALM ha presentato pubblicamente il libro “Credevo di non farcela”.

17 DICEMBRE
tradizionale SS. Messa e pranzo per celebrare il Natale presso la sede del GALM;

20 DICEMBRE

scambio degli auguri in Unità Spinale con i pazienti in riabilitazione

Il primario dell’U.S. di Negrar, dr. Armani, come ogni fine anno, ci ha comunicato i nuovi casi di lesione midollare avvenuti nell’anno precedente in provincia di Verona. Nel 2017 sono stati in totale 23 di cui 13 maschi e 10 femmine. I casi traumatici sono stati 6, quelli dovuti a malattie ben 17.

Grande successo ha avuto il libro “Credevo di non farcela” stampato in 400 copie a cui ha fatto seguito una seconda edizione di 300 copie. In occasione del Natale 2017 son state vendute: 100 copie alla ditta FOMET che ci sostiene da anni. Poi sono state acquistate 150 copie dalla COOP. GALILEO ed infine 75 copie dalla Zanellato. Alcune copie sostate offerte o vendute in varie occasioni; attualmente in sede sono rimaste 30 copie.

Abbiamo potenziato il servizio di volontariato in US a Negrar. a settembre si è costituito un gruppo composto da: Gabriella, Maria, Marina, Valentina ed Aldo. Ci siamo dati delle regole di comportamento ed abbiamo frequentato a fine 2017 un corso organizzato da Aitsam, strutturato in 5 incontri con una psicologa per perfezionare il nostro approccio con le persone ricoverate in US. Su proposta/assenso del primario teniamo, con cadenza bisettimanale, degli incontri collettivi con le persone ricoverate su temi da loro richiesti. Un resoconto della prima serie di questi è stato pubblicato sull’Informatore n° 200 di marzo/aprile 2018.

Continua l’impegno del GALM per finanziare la ricerca sulla riparazione della lesione midollare. Nel 2017 abbiamo provveduto alla riparazione di un microscopio del Centro di Ricerca sulle cellule staminali dell’Università di Verona per un costo di 6.283 euro e successivamente bonificato, sempre all’Università, 10.000 euro: questo importo era un residuo di fondi accantonati per la ricerca, e con questi esborsi, in tutti questi ultimi anni abbiamo finanziato la ricerca per complessivi 119.383 euro. Recentemente, nel dicembre scorso, la ditta Add Value ci ha donato a questo scopo la somma di 5.000 euro che da sola ci ha elargito ben 22.000 euro.

La collaborazione con FISH regionale e continua sui temi che toccano la disabilità quali: il diritto alla salute, i PEBA (Piani Eliminazione Barriere Architettoniche) la mobilità, il diritto al lavoro e all’istruzione.

Il GALM in collaborazione con il presidente della Consulta della Disabilità è sempre sul pezzo per avere ospedali e ambulatori accessibili e rispondenti ai bisogni delle persone con disabilità, a seguito del precedente convegno del 3 dicembre 2015.

Parecchie come vedete sono state le iniziative, siamo aperti a critiche e suggerimenti per formulare nuove proposte, al fine di destare l’interesse e la partecipazione dei nostri soci. Rinnovo a tutti l’invito a farsi avanti e rendersi disponibili, anche un modesto aiuto è importante per migliorare e far crescere continuamente la nostra associazione.

Ringrazio quanti ci hanno dato una mano: le persone esterne al GALM, i soci, gli amici ed i volontari che donano energia e tempo in modo disinteressato e gratuito; voglio infine ricordare il nostro carissimo Renzo Benedetti, recentemente scomparso: la sua disponibilità, la sua gioia di vivere, il suo modo di operare silenzioso e sempre alla ricerca dell’armonia siano un esempio per tutti noi.

Grazie per la vostra attenzione.”

Pozzo di S. Giovanni Lupatoto –  14 aprile 2018