ASSEMBLEA ORDINARIA 6 MAGGIO 2017

RELAZIONE DEL PRESIDENTE

Ben ritrovati anche questa volta al nostro annuale appuntamento. Come da statuto andremo a prendere atto e votare il bilancio consuntivo 2016 ed il preventivo 2017, e ascolteremo la relazione del tesoriere. Oggi dobbiamo anche rinnovare le cariche sociali, e pertanto andremo ad eleggere il nuovo consiglio direttivo ed il collegio dei revisori dei conti.

Ringraziando tutti per la vostra presenza vado ad illustrare le varie iniziative dell’anno 2016 promosse dal GALM.

11 MARZO

Presso l’aula magna del policlinico G.B. Rossi in occasione di UNISTEM2016,si è svolto un evento, in contemporanea con altre sette università europee, rivolto agli studenti delle superiori per parlare di cellule staminali. Oltre a me erano presenti due nostri giovani, Andrea e Carlotta, che hanno portato la loro esperienza dopo il trauma e parlato delle loro aspettative dalla ricerca.

20 MARZO

Presso la sede il nostro cappellano Padre Carlo Vanzo ha celebrato la S.Messa in occasione dell’ imminente Santa Pasqua, cui è seguito un pranzo conviviale.

2-3-4 APRILE

Partecipazione alla Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale a Perugia. La Faip e Fondazione Serena Olivi si sono fatte carico delle spese di vitto alloggio dei partecipanti.

12 GIUGNO

In collaborazione con Talent Eventi abbiamo organizzato la prima edizione dello spettacolo “Una Voce per la Ricerca” con ricavato netto di 2074€, che sommato al nostro accantonamento e alla donazione di Addvalue fanno un totale di circa 15.000 da destinare alla ricerca; in settembre 7000€ sono stati utilizzati per pagare l’upgrade del sistema immagini OPENLAB. Ancora in dicembre 2016, la ditta Addvalue ha donato altri 5000€ da devolvere alla ricerca. Vi anticipo che attualmente è in corso la revisione di un microscopio con un preventivo di spesa di € 5150 + iva 22% – e per un accordo con il prof. Fumagalli e la dr.ssa Decimo daremo loro contributi in funzione delle necessità urgenti, poi successivamente il Galm liquiderà direttamente il fornitore.

8 LUGLIO

Il G.A.L.M. ha partecipato con alcuni soci all’uscita terapeutica organizzata dai fisioterapisti dell’ospedale di. Negrar con le persone ricoverate in fase riabilitativa presso il rifugio Novezzina sul Monte Baldo. È stata una bellissima giornata trascorsa nei boschi della nostra montagna.

26 AGOSTO

Ci siamo recati presso la sede dell’Associazione Remiera di Peschiera per trascorrere una giornata in canoa TUTTI ASSIEME: i fisioterapisti dell’Unità Spinale dell’ospedale Don Calabria di Negrar, i volontari, i soci e i simpatizzanti del GALM, e tanti amici ancora ricoverati in riabilitazione.

2 SETTEMBRE

Una giornata trascorsa presso l’Allevamento S. Nicolò di cani labrador e golden retriever a Ponti sul Mincio. L’iniziativa organizzata dal GALM, alla quale hanno partecipato, con grande interesse, i volontari, i soci e i simpatizzanti della stessa associazione assieme a tanti amici, ancora ricoverati presso l’Unità Spinale di Negrar, accompagnati dai loro fisioterapisti

18 SETTEMBRE

Festa di Fine Estate, diventata ormai un appuntamento tradizionale della nostra associazione. Anche quest’anno si è tenuta a Colognola presso la locale Baita degli Alpini. Eravamo circa 100 ed abbiamo invitato come ospiti: il Primario dell’Unità Spinale dott. Giuseppe Armani, il Direttore del Dipartimento di Riabilitazione dott. Renato Avesani ed il Prof. Guido Fumagalli direttore del Laboratorio di Ricerca

25 SETTEMBRE

Festa Provinciale del Volontariato: anche quest’anno siamo stati presenti con un nostro gazebo in Piazza Bra

27 OTTOBRE

Presso la nostra sede abbiamo organizzato un incontro formativo per la presentazione di un sistema computerizzato per valutare la corretta distribuzione del peso sul cuscino. I presenti hanno potuto valutare l’efficacia o meno del proprio cuscino volto a prevenire di piaghe da decubito. Questo controllo ora è possibile farlo previo appuntamento con il dott. Menarini secondo le modalità indicate attraverso i nostri mezzi d’informazione (sito Galm, L’Informatore). È stato presentato in sede locale l’ultima edizione del “BLUE BOOK 200 risposte alla mielolesione” scritto del dott. Menarini e della dott.ssa Judit Tiimar con la collaborazione del personale dell’US di Negrar. Al termine la ditta Teleflex ha presentato il programma dello skitour 2016/17

26 NOVEMBRE

In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne il nostro Gruppo Donne guidato dalla responsabile Maria Tirapelle, ha organizzato un riuscitissimo convegno sul tema “L’educazione al vero rispetto della donna”, nel corso del quale alcune nostre rappresentanti hanno portato la loro testimonianza.

15 DICEMBRE

Com’è consuetudine anche lo scorso anno siamo andati in Unità Spinale per lo scambio degli Auguri Natalizi con i pazienti ricoverati e con il personale del reparto. A questo proposito ricordo che nel 2016 in provincia di Verona ci sono stati 24 nuovi casi di lesioni al midollo spinale che hanno riguardato 16 uomini e 8 donne. Di questi 11 dovuti a traumi e 13 per altre cause.

18 DICEMBRE

Tradizionale appuntamento presso la nostra sede per celebrare il Natale con S. Messa e pranzo.
Con orgoglio mio personale e di tutto il G.A.L.M. voglio ricordare che la nostra Vice Presidente Gabriella Fermanti è stata nominata Presidente della Consulta delle Associazioni Femminili Veronesi. Ritengo che sia un importante incarico e sono contento che Gabriella abbia accettato con l’entusiasmo che la contraddistingue.

A questo punto ritengo doveroso ricordare la continua ed intensa attività che la nostra associazione esercita quotidianamente:

Abbiamo partecipato a numerosi incontri ed iniziative con la FISH e con la FAIP, le nostre Federazioni rappresentative per portare avanti progetti per la tutela dei diritti delle persone con disabilità ed in particolare per quelli con lesione al midollo spinale.

Continua la nostra presenza settimanale in U.S. a Negrar (mercoledì il sottoscritto e giovedì Franco Crosara). Sarebbe mia intenzione poi rinforzarla con la saltuaria presenza di una figura femminile, che si confronti con le donne in fase riabilitativa. È importante ricordare che da inizio settembre la direzione ospedaliera di Negrar ha firmato l’accordo per un anno con la D.ssa Irene Soffiati per la sua prestazione professionale di 5 ore alla settimana, al fine di garantire un’assistenza psicologica ai pazienti ricoverati in unità spinale. Ascoltando le impressioni dei ricoverati e dei medici oltre che della stessa Irene gli incontri sono assidui e soddisfacenti, sarà nostra cura appoggiare la prosecuzione di questa progetto, aumentando le ore settimanali a disposizione perché anche i famigliari dei ricoverati abbiano la possibilità di usufruirne.

Dal quando frequento l’U.S. posso dire che godiamo la stima di pazienti, fisioterapisti, medici e sopratutto della Direzione Ospedaliera.

A questo proposito volevo ricordare che dopo il convegno del 3 dicembre 2015, in occasione della Giornata Internazionale, dal titolo “Il Diritto alla salute delle persone con disabilità” nato e portato avanti su iniziativa del G.A.L.M., era scaturito un bellissimo documento inoltrato dalla Consulta dela Disabilità del Comune di Verona alle Usl e Strutture Ospedaliere Veronesi, documento che conteneva valide proposte atte a garantire questo diritto che a tutt’oggi purtroppo spesso non viene rispettato.

Il G.A.L.M. ha discusso il documento con la direzione ospedaliera di Negrar ed ottenuto l’assenso, sostenuto anche dal dr. Avesani, a concretizzare le proposte espresse nella suddetta lettera. Cito a tal proposito l’evento formativo del 7 aprile di quest’anno rivolto al personale medico e paramedico dell’ospedale di Negrar (vedi locandina sull’Informatore marzo/aprile 2017).

Il nostro volontario Franco e la moglie Graziella hanno riordinato ed arricchito la biblioteca di nuovi volumi, che sono a disposizione dei pazienti ricoverati in U.S. per la riabilitazione.

Nuova sede Galm: l’architetto Solfa, genero della nostra cara Vanna, dopo una prima bozza di progetto ne ha rielaborato un secondo prevedendo un ampliamento rispetto le attuali dimensioni di circa 100mq, con un preventivo dettagliato di circa 420.000 + iva.

Dopo lunghe ed estenuanti richieste abbiamo avuto ad inizio anno un incontro con il nuovo sindaco di San Giovanni che nonostante il preavviso sull’argomento da trattare si è trovato impreparato a discutere, con l’accordo di riconvocarci a breve. Purtroppo, nonostante le nostre sollecitazioni, a tutt’oggi non abbiamo ancora risposte. Attraverso il nostro consigliere Marino Cortese siamo entrati in contatto con la consigliere regionale Orietta Salemi, ora candidata a sindaco di Verona, ed abbiamo avuto un successivo incontro congiunto con la d.ssa Ganzarolli (funzionaria della provincia ed esperta di fondi europei). Purtroppo si sono iniziati tanti discorsi ma privi di risposte concrete. Ho parlato di recente con l’architetto Solfa col quale dovremo incontrarci per valutare soluzioni più economiche, in attesa di risposte su possibili finanziamenti. Nonostante le mancate risposte non ci siamo però mai scoraggiati e abbiamo continuato a battere tutte le vie conosciute o suggerite.

Il GALM è sempre sensibile e attivo per favorire l’inserimento lavorativo soprattutto dei giovani. A questo proposito ricordo che nel 2016 abbiamo  favorito l’inserimento all’impiego a tempo indeterminato in un’ottima azienda di una ragazza paraplegica veronese, e ciò è vanto per noi: siamo fiduciosi ora che questa giovane si avvicini anche alla nostra attività associativa.

PROPOSTE PER IL PROSSIMO DIRETTIVO DA AFFRONTARE NELL’ANNO IN CORSO

  • Coinvolgere altri soci soprattutto giovani per un ricambio generazionale;
  • Proseguire in sinergia con la Consulta della Disabilità l’attuazione delle richieste contenute nel documento inviato ad ULSS ed ospedali;
  • Continuare l’azione regionale con FISH sui PEBA (piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche) e, a livelli nazionale con la F.A.I.P. per quanto riguarda i nuovi L.E.A.(livelli essenziali di assistenza), argomento che ci preoccupa non poco;
  • Realizzare l’evento celebrativo dei 40 anni del G.A.L.M. con presentazione del libro che racconta 40 storie/esperienze di persone con mielolesione;
  • Proporre un servizio di consulenza fiscale ai soci tramite il nostro volontario Giancarlo Soave, che già collabora alla redazione del sito e alla gestione dell’archivio generale;
  • Dare incarico al servizio di segreteria di contattare i soci poco partecipativi, fidelizzarli, coinvolgerli nell’associazione e capire i loro nuovi bisogni.

Ritengo poi importante ribadire ancora una volta che il G.A.L.M. deve essere vicino alle persone con lesione midollare, soprattutto a chi ha subito il trauma di recente, però dobbiamo limitarci a dar loro gli strumenti per raggiungere l’autonomia non dobbiamo spingere la loro la sedia rotelle altrimenti li faremo sentire ancora più handicappati e bisognosi della nostra spinta.

Dobbiamo creare infine una rete di informazione tra tutti noi; cosi chi trova nuove soluzione o supera un ostacolo può darne notizie e condividerlo con gli altri. Molto si può e si potrebbe fare con un maggior impegno di tutti ed una migliore distribuzione dei compiti, per questo chiedo che i candidati al nuovo direttivo si presentino con la volontà di dare la massima collaborazione ogni giorno dell’anno.

Termino con i ringraziamenti ai consiglieri uscenti, ai revisori dei conti, al tesoriere Giovanni Conati, a Remo Zanellatodello sportello Galm Polesine al vivace Gruppo Donne, alla redazione dell’Informatore (Giuseppe Stefanoni, Danilo Castellarin, Valeria Sani, Valentina Bianco, Luca Padovani responsabile del progetto grafico e a quanti occasionalmente contribuiscono con i loro articoli) ai volontari: Renzo Benedetti, Annalisa Cannevaro, Carlo De Toffoli, Enrico Villari, Franco Crosara anche per l’impegno nel settore tennis tavolo, poi Giancarlo Soave, Gualtiero Viadana, Silvia Garbin e Luciana Sona, senza però dimenticare mia moglie Cristina che condivide con  entusiasmo le esperienze del G.A.L.M. sopportando le mie frequenti assenze da casa per impegni associativi.

Spero di non aver dimenticato nessuno ma comunque estendo un grazie a tutti coloro che con il cuore danno il loro tempo alla nostra splendida e sempre viva associazione.