IL GALM SI ALLARGA CON LA NASCITA

DELLO SPORTELLO DEL POLESINE

Inaugurata la sede degli amici del Polesine

Taglio del nastro per lo sportello Polesine Galm. È stato inaugurato il primo di aprile lo sportello Polesine del Gruppo Animazione Lesionati Midollari: a questo evento hanno partecipato davvero in molti.

Oltre al sindaco Gastone Fantato, al senatore Bartolomeo Amidei e a molti privati cittadini, all’inaugurazione ha preso parte anche il maresciallo dei carabinieri Giuseppe Giangrande che, nel 2013, mentre era in servizio con altri colleghi nei pressi di Palazzo Chigi, fu ferito da colpi di pistola che gli causarono una tetraplegia da lesione midollare.

Prima del taglio del nastro, Remo Zanellato -che è il referente dello sportello e si è battuto molto per la sua aperturaha ribadito anche i suoi ringraziamenti all’Anc (Associazione nazionale carabinieri) con i quali lo sportello condivide i propri spazi.

Ringrazio il presidente Orlandi per averci permesso di aprire questo sportello, un importante punto di riferimento per le persone con lesione al midollo spinale così che possono trovare un luogo di aggregazione dove discutere e scambiarsi le loro esperienze”. Ha preso poi la parola il Sindaco di Badia Fantato che ha sottolineato come questa sia stata una giornata gioiosa: “La testimonianza di un atto d’amore straordinario, l’amore per la vita”.

Tutte queste persone hanno dimostrato di amare la vita, contro ogni cosa negativa, difficoltà, c’era sempre questo amore, che è anche speranza per tutti noi”, ha concluso il sindaco prima di chiedere un applauso per i presenti e cedere la parola a Aldo Orlandi, presidente del GALM il quale ha evidenziato quanto le persone con lesione midollare di Verona siano vicine a quelle di Rovigo. Molte infatti di queste ultime sono state riabilitate in Unità Spinale a Negrar. “Intendiamo con questa iniziativa tenere un maggior contatto con tutte queste persone” ha aggiunto Orlandi “in modo da prestare il nostro servizio anche nel Polesine, come fino ad ora abbiamo fatto nel veronese” Ha quindi concluso ringraziando tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato che rafforzerà sicuramente il GALM in tutte le sue battaglie volte all’inclusione sociale delle persone con disabilità motoria.