INAUGURATO A VERONA IL NUOVO CENTRO FEDERALE PARALIMPICO DEL TENNISTAVOLO

Il 30 maggio 2018 c’è stata l’inaugurazione del nuovo Centro Federale Paralimpico Tennistavolo situato presso il PalaMasprone a Verona nelle vicinanze dello stadio Bentegodi . Molte le autorità presenti: il Sindaco di Verona Federico Sboarina, l’Assessore allo Sport del Comune di Verona Filippo Rando, Luca Pancalli, Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Renato Di Napoli, presidente della FITeT, Gianfranco Bardelle Presidente Comitato Regionale CONI Veneto, Ruggero Vilnai Presidente Comitato Regionale CIP Veneto assieme a Rolando Fortini responsabile del CIP veronese, Giampietro Corso Presidente Comitato Regionale FITET Veneto e Cristiano Tabarini Presidente Fondazione Bentegodi della cui squadra fanno parte gli atleti veronesi. I dieci atleti in carrozzina che svolgono stabilmente la loro attività all’interno del Centro sono Andrea Borgato (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre), Michela Brunelli, Giada Rossi, Federico Crosara, Federico Falco e Alessandro Giardini (Fondazione Bentegodi), Matteo Orsi e Caterina Selleri (Tennistavolo Savona), Carlotta Ragazzini (Lo Sport è Vita Onlus) e Alberto Ramundo (Anspi Tennistavolo Cortemaggiore), guidati daitecnici Alessandro Arcigli e Donato Gallo.

L’obiettivo è quello di effettuare una preparazione mirata a portare gli azzurri nelle condizioni di massima competitività in occasione delle Paralimpiadi di Tokyo nel 2020.

Erano presenti all’inaugurazione parecchi soci del GALM tra i quali Giuseppe Stefanoni, Rolando Fortini, Marina Marchesini, Simone Mazzali, Elia Barcella, Stefano Paoli ed altri tra i quali gli atleti veronesi che fanno parte della squadra italiana di Tennistavolo. La conferenza si è tenuta in sala Lucchi al pianoterra del Masprone, coordinata dal noto giornalista della RAI Lorenzo Roata. Molto bello l’intervento della nostra Michela Brunelli che è apparsa visibilmente emozionata  quando ha ricordato il suo approccio al tennistavolo proprio qui a Verona circa 25 anni fa  dopo la lesione al midollo spinale.

Sono intervenute le autorità presenti prime fra tutte il sindaco Sboarina e il presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli

Saliti al piano superiore, in una sala grandissima attrezzata con molti tavoli da competizione, i nostri atleti si sono messi a palleggiare mentre le autorità hanno tagliato il nastro per l’inaugurazione. Insomma, è stata una giornata bella e gioiosa.

Emozionati  apparivano anche alcuni vecchi soci del GALM presenti, al ricordo dei primi anni dell’associazione, una delle prime in Italia che hanno creduto nel valore terapeutico dello sport per disabili e dato vita alla nascita del Gruppo Sportivo del GALM. Proprio il Tennis Tavolo è stata una delle prime discipline praticate a Verona dove vennero organizzati nel 1985 anche i Campionati Italiani alla palestra Trainotti. Importanti allora furono i risultati dei suoi atleti, tra i quali primeggiava Andrea Cavalli di San Bonifacio, per ben 5 anni campione italiano della sua categoria. Come già detto in precedenza, proprio a Verona in quegli anni iniziava la sua folgorante carriera sportiva Michela Brunelli. Il Gruppo praticava allora anche il basket, il nuoto, lo sci, il tiro con l’arco, e l’atletica leggera. Tutto questo fino al 1995 quando venne deciso di non organizzare più direttamente lo sport, pur continuando a favorirlo. Ciò dovuto a svariati motivi tra i quali quello di incoraggiare l’inserimento dei nostri atleti nelle società sportive di normodotati, favorendo così l’inclusione sociale  dei nostri ragazzi.