Lesione al midollo spinale: la rete dei servizi

«Sarà un momento di riflessione e analisi sulla rete dei servizi dedicati alla presa in carico e all’attuazione del progetto individuale per le persone con lesione al midollo spinale, a confronto anche con i Direttori delle diverse Unità Spinali»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta i tre diversi eventi di Milano, Perugia e Napoli, che sono in preparazione in vista del prossimo 4 aprile, Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale

«Partendo dai dati rilevati in questi ultimi anni, circa l’offerta, la qualità e la specificità dei servizi dedicati alla salute, per le persone con lesione al midollo spinale, intendiamo organizzare un momento di riflessione, confronto e analisi, rivolgendoci in particolare ai Direttori delle diverse Unità Spinali che insistono sui territori di riferimento del Sud, Centro e Nord del Paese. L’oggetto del confronto e del dibattito sarà: La rete dei Servizi dedicati nella presa in carico e nell’attuazione del progetto individuale per la persona con lesione al midollo spinale: l’attualizzazione dell’offerta tra criticità e buone prassi»: a dichiararlo è Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), in vista del prossimo 4 aprile, che sarà tradizionalmente la Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale, come stabilito dalla Direttiva del Presidente del Consiglio del 29 novembre 2008.

«Si tratterà di un confronto – aggiunge Falabella – opportuno e non più rinviabile, che avrà come unico intento quello di avviare una riflessione strategica del “nostro mondo” che agisce per la promozione e la garanzia dei diritti delle persone con lesione al midollo spinale. Tutti noi, infatti, e in particolare la nostra Federazione, abbiamo un vincolo di responsabilità importante nei confronti delle tante persone con lesione al midollo spinale da cui non ci si può sottrarre: quello di continuare a promuovere e sostenere quanto sino ad ora fatto e realizzato in materia di presa in carico globale, pur consapevoli delle emergenti difficoltà che dobbiamo ancora da superare. Sulla scorta di ciò, quindi, credo sia importante avere la capacità di confrontarci costantemente con spirito costruttivo, per condividere e promuovere azioni e politiche utili ed efficaci al raggiungimento degli obiettivi condivisi».

A tal proposito, dunque, la FAIP ha deciso di organizzare nei prossimi mesi, tra marzo e aprile, ben tre eventi sul territorio nazionale, a MilanoPerugia e Napoli, in date e orari che verranno definiti nelle prossime settimane, in modo tale da garantire e agevolare la partecipazione di tutti.

Ad ospitare invece lo specifico evento celebrativo della Giornata Nazionale sarà la città di Milano, il tutto d’intesa con la Fondazione Serena-Olivi di Perugia, che sosterrà in parallelo la diffusione del libro In ricordo di Fulvio. Una vita spesa insieme, dedicato, quest’ultimo, a Fulvio Santagostini, scomparso nella primavera dello scorso anno, che fu tra i primi a battersi per la realizzazione dell’Unità Spinale Unipolare all’Ospedale Niguarda di Milano, oltre a fondare in seguito l’AUS Niguarda (Associazione Unità Spinale) e ad essere presidente della Federazione LEDHA (Lega per i Diritti delle Persone con Disabilità), componente lombarda della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap). (S.B.)

Per ulteriori informazioni e approfondimenti: presidenza@faiponline.it.